I giorni del fuoco della solidarietà

Pubblichiamo l’editoriale di Don Enrico, responsabile della comunità pastorale San Francesco di Monza, nel quale viene descritta l’iniziativa “I giorni del fuoco della solidarietà” giunta alla seconda edizione! Vi aspettiamo.

Carissimi/e,
sono caldamente ad invitarvi a questa iniziativa, iniziata lo scorso anno, che vuole essere proposta a tutta la Comunità ad uno sguardo di accoglienza e di aiuto nel sentirsi partecipe e dialogare con le diverse abilità che ogni fratello e sorella possiede. Ricordo che abbiamo in Comunità due Associazioni che sono coinvolte nell’attenzione alle diverse abilità: Baobab e Uroburo.
Quest’anno questi giorni del “Fuoco della Solidarietà”, li vivremo con due iniziative:

Martedì 17: ore 20.45, Oratorio Marvelli – Cristo Re, via Parmenide:
GRANDE PREGHIERA per la PACE con le diverse confessioni religiose presenti nella Comunità Pastorale. Ci onorerà della sua presenza anche l’IMAM IBRAHIM ELFERGANY del Centro Islamico di Monza. Accensione del fuoco e rinfresco.

Domenica 22: ore 16.00, Oratorio Frassati – Sacra Famiglia, via Frassati, 2:
Musical “NOTRE DAME”. Merenda etnica a cura dei diversi gruppi presenti nella Comunità Pastorale.

Lascio ora a Virna Grazioli, che diversi di voi conoscono, e ai responsabili dell’Associazione “AL DI LÀ DEL MIO NASO C’È” illustrarvi il musical e il pensiero che sostiene questa associazione.

Un MUSICAL per …
Domenica 22 gennaio, il gruppo adolescenti e giovani dell’Associazione di Volontariato “AL DI LÀ DEL MIO NASO C’E’…” APS, presenterà il Musical “Notre Dame”. Ciò che vedrete è il risultato di un deSIderio: incontrarSI per imparare a stare insieme, cioè a guardare dentro un tutti che si rende possibile quando si guarda a ciascUNO, un ciascUNO unico, nel proprio modo di pensare, agire, fare.

Il Musical è una buona scuola, nella quale si impara (sbagliando e riprovando) la fatica e la soddisfazione di pensare, cercare, trovare, un posto per ciascUNO, quindi un posto per tutti; un tempo e uno spazio dove ciascUNO può mettere in gioco le proprie predisposizioni, capacità, abilità, unicità, che si rendono concrete nella scelta di un ruolo: attore, scenografo, regista, ballerino, costumista, tecnico.
Il Musical è quella buona scuola nella quale imparo che non c’è chi è più o chi è meno, ma c’è il “meglio che posso essere, dare, fare”.
E allora noi verremo a voi con il Musical “Notre Dame” per dire in concretezza di guardare, con noi, oltre ciò che si vede e scoprire che ciascUNO, con tutto se stesso/a, insieme agli altri; porta a compimento le cose migliori.


ASSOCIAZIONE “Al di là del mio naso c’è…” APS
L’associazione Al di là del mio naso c’è… APS, si fonda su questo pensiero, espresso dal nostro ispiratore Manuel Pecchenini:
Ci permettiamo una riflessione per s-piegarne il senso.
La diversità è la prova dell’Unicità di ciascUNO. L’unicità di ciascUNO rende possibile la Diversità.
Se, in ogni pensiero, azione, progetto, attività, idee, avessimo bene nella mente e nel cuore l’Unicità come unità di Misura, tutti, cioè ciascUNO, avrebbe le stesse possibilità.
Da qui nasce un’altra Unità di Misura: la Molteplicità. Ci sono Molteplicità di modi di pensare, essere, divenire, agire, muoversi, comunicare, parlare, scrivere, leggere.

Rendersi consapevoli di questo è il passo che ci rende coerenti con ciò che siamo.
Il secondo passo è compiere azioni concrete per essere credibili. Questo è il passo più difficile perché? Perché non è facile pre-disporre il mio modo di pensare accanto a quello dell’altro completamente diverso; così come il mio modo di vedere le cose, agire, comportarmi; muovermi, comunicare, parlare, dire e fare.
Il terzo passo è scegliere come decido di entrare dentro questa molteplicità, perché comunque posso anche de-cidere di restarne fuori e proseguire con me stesso/a. Camminare nella Molteplicità è come fare uno di quei viaggi che affronti di giorno in giorno, di attimo in attimo, di fatica in fatica, di soddisfazione in soddisfazione.
Dove un giorno vede meraviglie e un altro non ha visto nulla. Dove un giorno sai come e cosa fare e il giorno dopo sei disperso, insoddisfatto, stanco.
L’Unicità, la Diversità, la Molteplicità ci permettono però di alzare sempre lo sguardo, di non sentirci mai arrivati, di far nascere il deSIderio di scoprire cosa c’è “Al di là del tuo naso…”, cioè Al di là di te stesso/a e scoprire che, se lo vuoi vedere, c’è l’altro che ti dice .
Questo è ciò che vogliamo essere. Questo è ciò che ogni tanto riusciamo ad essere e ciò che ogni tanto non riusciamo ad essere. Questo è ciò che, ogni tanto, attraverso il coraggio di fermarci a pensare, ci riporta al cuore l’impegnò di ritornare sempre ad essere ciò che siamo
.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo:
search previous next tag category expand menu location phone mail time cart zoom edit close